citazioni

Ci sono infiniti modi per raccontare una stessa cosa. Saper scegliere il migliore è ciò che fa di uno scrittore un bravo scrittore. Il lettore non si nutre solo di storie, di accadimenti. Si nutre di parole, di suoni, di combinazioni che a volte lo colpiscono al punto di ricordarle per sempre

domenica 11 maggio 2008

Pan

Chi alla Meraviglia chiude gli occhi, di Morte sente tredici rintocchi

Francesco Dimitri, Pan

Una frase a effetto ricchissima di significato. La Meraviglia, quella cosa capace di far restare bambini per tutta la vita, quella cosa che riesce a farti vedere i colori dove tutti gli altri vedono il grigio, quella cosa "che non si dovrebbe fare".
Fosse per me, questa frase diventerebbe lo slogan del fantastico, lì dentro c'è racchiuso tutto il senso di un genere che si carica sulle spalle il peso e l'onore di far vedere e far pensare oltre i limiti che la vita, la società, la cultura dove viviamo ci pongono, di superare le barriere che la razionalità ci preclude.
Credere all'incredibile è un gioco che ti fa sentire vivo, esattamente come sognare è un'attività indispensabile per il cervello umano. Magari un giorno scopriremo che la nostra percezione del mondo era solo una piccola parte di ciò che ci circonda, e noi lettori del fantastico diremo: "noi lo sapevamo già!"

p.s.
Qui potete trovare un'anteprima di Pan (che uscirà il 4 giugno in libreria):
www.fantasymagazine.it/anteprime/9003
E qui un'intervista che ho fatto a Francesco Dimitri:
www.fantasymagazine.it/interviste/9002

Etichette:

2 Commenti





Letti di recente: